Address: Comunita ucraina di Savona
chiesa "Sacro Cuore di Gesù"
Corso Colombo, 22 17100 SAVONA
Cell padre Vitaliy: +39-3807151573

MOLEBEN ALLA SANTISSIMA MADRE DI DIO

MOLEBEN ALLA SANTISSIMA MADRE DI DIO

Paraklisis

Il Diacono: Benedici, signore.

Il Sacerdote: Benedetto Il nostro Dio, in ogni tempo, ora e sempre, e nei secoli dei secoli.

Il Coro: Amen.

Gloria a te, Dio nostro, gloria a te.

Re celeste, Consolatore, Spirito di verita, che sei presente in ogni luogo e tutto riempi, tesoro dei beni e datore della vita, vieni e abita in noi, e purificaci da ogni macchia, e salva, o Buono, le nostre anime.

Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale, abbi pieta di noi (3).

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo, ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen.

Santissima Trinita abbi pieta di noi; Signore, perdona i nostril peccati; Sovrano, rimetti le nostre colpe; o Santo, visita e guarisci le nostre infermita, per la gloria del tuo nome.

Signore, pieta (3).

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo, ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen.

Padre nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volonta, come in cielo cosi in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostril debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male.

Il Sacerdote:

Poiche tuo e il regno e la potenza e la gloria, del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, ora e sempre, e nei secoli dei secoli.

Il Coro: Amen.

Tropari alla Madre di Dio, tono 4

Peccatori e infelici corriamo sempre dalla Madre di Dio;* prostriamoci nei pentimento gridando dal fondo dell’anima:* “O Sovrana, soccorrici, muoviti a piet? verso di noi;* affrettati, stiamo per perderci per la moltitudine dei peccati.* Non rimandare i tuoi servi delusi,* poich? tu sei l`unica nostra speranza”.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo,* ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen.

Non cesseremo mai noi indegni* di proclamare la tua potenza, o Madre di Dio.* Se non ci fossi tu ad intercedere,* chi ci libererebbe da tanti pericoli?* Chi ci avrebbe preservati immuni sino al presente?*

Non ci allontaneremo da te, o Regina,* poich? sempre tu salvi da ogni sventura i tuoi servi,* tu che sei l’unica benedetta.

 

Prokimenon

Il Diacono canta: Stiamo attenti!

Il Sacerdote: Pace a tutti. il Diacono: Sapienza! Stiamo attenti!

Il Coro canta il prokimenon, tono 4:

Faro ricordare il tuo nome per tutte le generazioni (Sal. 44,18)

V. Ascolta, figlia, guarda, e porgi l’orecchio (Sal. 44,11).

II Diacono: Preghiamo il Signore.

il Coro: Signore, piet?.

Il Sacerdote:

Poiche tu sei santo, Dio nostro, che riposi tra i Santi, e noi rendiamo gloria a te, al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo, ora e sempre, e nei secoli dei secoli.

Il Coro: Amen.

Ogni vivente dia lode al Signore (Sal. 150,5).

V Lodate il Signore nel suo santuario (Sal. 150,1).

V Lodatelo nel firmamento della sua potenza (Sal. 150,1).

 

Lettura del Santo Vangelo

Il Diacono:

Supplichiamo il Signore Dio perch? ci renda degni di ascoltare il Santo Vangelo.

Il Coro: Signore, piet? (3).

Il Diacono prende il Vangelo e si reca all’ambone e canta:

Sapienza! In piedi! Ascoltiamo il santo Vangelo.

Il Sacerdote benedice tutta I ‘Assemblea con la croce, cantando:

Pace a tutti.

Il Coro: E al tuo spirito.

Il Diacono:

Lettura del santo Vangelo secondo Luca (1,39-49.56).

Il Coro: Gloria a te, Signore, gloria a te.

Il Diacono: Stiamo attenti!

In quei giorni Maria si mise in viaggio verso la montagna e raggiunse in fretta una citt? di Giuda. Entrata nella casa di Zaccaria, saluto Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino le sussulto nel grembo. Elisabetta fu piena di Spirito Santo ed esclamo a gran voce: «Benedetta tu fra le donne, e benedetto il frutto del tuo grembo! A che debbo che la madre del mio Signore venga a me? Ecco, appena la voce del tuo saluto e giunta ai miei orecchi, il bambino ha esultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell’adempimento delle parole del Signore». Allora Maria disse: «L’anima mia magnifica il Signore e il mio spirito esulta in Dio, mio salvatore, perch? ha guardato I’umilt? della sua serva. D’ora in poi tutte le generazioni mi chiameranno beata. Grandi cose ha fatto in me l’Onnipotente

e Santo e il suo nome».

Maria rimase con lei circa tre mesi, poi tomo a casa sua.

Il Coro:

Gloria a te, Signore, gloria a te.

I’Omelia.

 

Suppliche alla Madre di Dio

Il Sacerdote:

Santissima Vergine, Maria, Madre di Dio, piena di misericordia. rallegrati e salva coloro che sperano in te.

Ritornello: Santissima Madre di Dio, salvaci.

Il Sacerdote:

Madre di Cristo, nostro Dio, rallegrati e salva coloro che sperano in te. R.

Madre dell’amore eterno, rallegrati e salva coloro che sperano in te. R.

Madre della grazia di Dio, rallegrati e salva coloro che sperano in te. R.

Vergine, concepita immacolata, rallegrati e salva coloro che sperano in te. R.

Vergine, pi? onorabile dei Cherubini, rallegrati e salva coloro che sperano in te. R.

Vergine, pi? gloriosa dei Serafini, rallegrati e salva coloro che sperano in te. R.

Maria, colomba purissima, rallegrati e salva coloro che sperano in te. R.

Maria, dolce fiore della verginit?, rallegrati e salva coloro che sperano in te. R.

Maria, buona educatrice delle vergini, rallegrati e salva coloro che sperano in te. R.

Maria, protettrice del mondo, pi? ampia dei cieli, rallegrati e salva coloro che sperano in te. R.

Maria, avvocata presso il giusto Giudice, rallegrati e salva coloro che sperano in te. R.

Maria, consolazione degli afflitti, rallegrati e salva coloro che sperano in te. R.

Maria, rifugio dei peccatori, rallegrati e salva coloro che sperano in te. R.

Maria, mediatrice, che dopo la tua dormizione non ci hai abbandonati, rallegrati e salva coloro che sperano in te. R.

Maria, unica casta e benedetta, rallegrati e salva coloro che sperano in te. R.

 

Stichira del Moleben alla Madre di Dio

Tono 2

Prega per tutti, o Buona,

Per quelli che accorrono con fede

Sotto la tua valida protezione,

Perche un’altra ferma salvezza noi, peccatori di fronte a Dio,

Nei mali e nelle pene non abbiamo;

Oppressi da colpe innumerevoli,

Madre del Dio altissimo,

Per questo a te corriamo:

Libera da ogni male i tuoi servi.

V. Ricorder? il tuo nome di generazione in generazione.

Gioia di tutti gli afflitti

E difesa dei perseguitati,

Nutrice degli affamati,

Consolazione dei pellegrini,

Porto dei naufraghi di tempeste,

Sostegno dei malati,

Protezione e difesa dei deboli,

Bastone della vecchiaia,

Madre del Dio altissimo

Tu sei, o Purissima:

Affrettati, ti preghiamo,

Per salvare i tuoi servi.

 

V. Ascolta, figlia, guarda e porgi l’orecchio.

Rallegrati, purissima Vergine,

Rallegrati, prezioso scettro di Cristo Re,

Rallegrati, coltivatrice del grappolo spirituale,

Rallegrati, porta del cielo

E roveto incombusto,

Rallegrati, luce universale,

Rallegrati, gioia di tutti,

Rallegrati, salvezza dei fedeli,

Rallegrati, difesa di tutti i cristiani

E rifugio, o Signora.

Tono 8, melodia bulgara:

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo, ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen.

Rallegrati, vanto dell’universo,

Rallegrati, tempio del Signore,

Rallegrati, monte coperto dall’ombra,

Rallegrati, rifugio di tutti,

Rallegrati, lampada d’oro,

Rallegrati, splendida gloria degli ortodossi,

Rallegrati, Maria, Madre di Cristo, nostro Dio,

Rallegrati, paradiso,

Rallegrati, mensa divina,

Rallegrati, riparo,

Rallegrati, stilo tutto d’oro,

Rallegrati, speranza di tutti.

Litania di supplica

Il Diacono:

Abbi pieta di noi, o Dio, secondo la tua grande misericordia; noi ti preghiamo: ascoltaci ed abbi piet?.

Il Coro: Signore, piet? (3).

Il Diacono:

Preghiamo ancora il Signore Dio nostro che ascolti la voce della preghiera di noi peccatori, ed abbia misericordia dei suoi servi e ci protegga da ogni preoccupazione, disgrazia, ira e necessita, e da ogni malattia spirituale e corporale; ci doni salute e lunga vita; diciamo tutti: affrettati ad esaudire e misericordiosamente abbi pieta.

Il Coro: Signore, pieta (3).

Il Diacono:

Preghiamo ancora affinche questa citta, con ogni citta e paese, sia preservata da fame, pestilenze, terremoti, innondazioni, incendi, lotte, invasioni straniere e guerre intestine. Il nostro Dio, che e buono e pieno di amore per gli uomini, ci sia pietoso e misericordioso, allontani da noi la sua ira, ci preservi dalla giusta e meritata condanna ed abbia di noi pieta.

Il Coro: Signore, pieta (12).

Il Diacono:

Preghiamo ancora che il Signore Dio ascolti la voce della preghiera di noi peccatori ed abbia pieta di noi.

Il Coro: Signore, pieta (3).

Il Sacerdote:

Ascoltaci, o Dio, Salvatore nostro, speranza di tutti i confini della terra e di coloro che sono sul mare lontano, e nella tua misericordia abbi pieta, o Signore, dei nostri peccati e perdonaci.

Poiche tu sei Dio misericordioso e ami gli uomini, ed a te rendiamo gloria, al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo, ora e sempre, e nei secoli dei secoli.

Il Coro: Amen.

Preghiera finale alla Madre di Dio

Il Diacono:

Con devozione inchiniamo tutti il capo, preghiamo il Signore.

Il Coro: Signore, pieta.

Il Sacerdote:

Regina nostra benevolissima,* Madre di Dio, speranza nostra,* amica degli orfani e avvocata dei pellegrini,* gioia degli afflitti, protettrice degli oppressi,* guarda alla nostra miseria, alla nostra afflizione;* aiuta noi impotenti, nutri noi pellegrini;* tu che conosci la nostra miseria,* liberaci, poiche tu lo vuoi* e noi non abbiamo altro aiuto tranne te,* ne altra protezione, ne altro conforto all’infuori di te, o Madre di Dio;* conservaci e proteggici* nei secoli dei secoli.

Il Coro: Amen.

Congedo

Il Diacono: Sapienza.

Il Coro:

Noi magnifichiamo te, che sei pi? onorabile dei Cherubini e incomparabilmente phi gloriosa dei Serafini, che in modo incorrotto partoristi il Verbo di Dio, o vera Madre di Dio.

Un Concelebrante:

Gloria a te, Cristo Dio, nostra speranza, gloria a te.

Il Coro:

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo, ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen.

Signore, pieta (3). Benedici.

Il Sacerdote conclude la celebrazione con la seguente preghiera:

Cristo, vero Dio nostro, — per l’intercessione della sua Madre immacolata, dei Santi e glorioso Apostoli e di tutti i Santi, – abbia pieta di noi, e ci salvi, poiche e buono e pieno di amore per gli uomini.

 

Il Coro: Amen.